Violenze e insulti in casa di riposo: in manette operatrice sanitaria

Violenze e insulti in casa di riposo: in manette operatrice sanitaria

Operazione dei Carabinieri partita da luglio scorso

Maltrattava e insultava ogni giorni gli anziani ospiti di una casa di riposo. E’ accaduto a Gioia del Colle, dove un’operatrice sanitaria è stata arrestata dai carabinieri e posta ai domiciliari perché accusata di continui e quotidiani maltrattamenti e violenze nei confronti degli anziani ospiti della struttura. L’arresto è stato eseguito sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Bari Giovanni Abbattista su richiesta del P.M. Chiara Giordano.

Le indagini sono partite lo scorso luglio, quando la responsabile della struttura aveva consegnato ai carabinieri la registrazione di un colloquio avuto giorni prima con una donna ospite della casa di riposo. L’anziana, stremata dai comportamenti vessatori della sua assistente, raccontava di continui insulti verbali, modi violenti, spinte e strattoni, che l’assistente utilizzava nei suoi confronti: «mi ha trattato come gli animali», «mi ha preso, mi ha girato e mi ha sbattuta contro il muro». Dalle indagini è emerso che sin dal 2014 anche altri anziani erano sottoposti a violenze fisiche e morali.