Un lungo spoglio quello delle elezioni Comunali di Bari, i cui dati sono diventati definitivi alle 7,30 di oggi 11 giugno con l’esito, già consolidato nella tarda serata del 10 giugno, del ballottaggio, in programma domenica 23 e lunedì 24 giugno, tra Vito Leccese e Fabio Romito. Uno dei due sarà il nuovo sindaco del capoluogo pugliese. Leccese, supportato da Pd, Europa Verde e altre 5 liste civiche, ha ottenuto 73.735 preferenze pari al 48,02% dei voti, sfiorando così la vittoria al primo turno. Romito, invece, sostenuto dal centrodestra con Fdi, Fi, Udc-Prima l’Italia, e altre 7 liste, si è attestato sul 29,12%, pari a 44.709 voti. Terzo, invece, Michele Laforgia, sostenuto da La Convenzione e dal M5S, che si è fermato al 21,75% dei consensi raccogliendo 33.402 voti. Al quarto e al quinto posto Nicola Sciacovelli, sostenuto da 2 liste civiche e che ha ottenuto lo 0,76% con 1.170 voti e Sabino Mangano di Oltre, ultimo con 523 voti pari allo 0,34%. Soddisfatto del risultato Vito Leccese, anche se con un filo di rammarico per non essere riuscito nell’impresa di vincere al primo turno e per essersi fermato, come ha sottolineato nel suo discorso davanti al proprio comitato elettorale, a un passo dalla meta.

Entusiasmo anche nel centrodestra: contento del risultato raggiunto Fabio Romito che ha evidenziato quanto arrivare al secondo turno a Bari fosse un obiettivo complicato da centrare.

Tra i fattori determinanti il prossimo 23 e 24 giugno ci sarà l’indicazione al voto da parte del primo escluso dal ballottaggio, Michele Laforgia, cui ha fatto seguito l’immediata replica da parte del candidato del centrodestra.