Simulava incidenti stradali per derubare giovani automobiliste: arrestato 38enne

L’uomo, di Bari, ha messo a segno almeno una decina di colpi

La tecnica adottata era quasi sempre lo stesso: dopo aver individuato la vittima, a bordo di una moto, simulava un piccolo incidente stradale. Dopo una breve chiacchierata con la donna al volante, al primo segno di distrazione, afferrava la borsa poggiata sul sedile e si dava alla fuga.

Un copione seguito diverse volte da un barese di 38 anni, Gianluca Montereale, noto alle Forze dell’Ordine, arrestato le in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal gip su richiesta della Procura.

Sarebbe lui il responsabile, in base a quanto emerso dalle indagini condotte dalla Squadra Mobile, di una serie di furti messi a segno in diversi quartieri del capoluogo, ai danni di giovani automobiliste.

Il modus operandi è stato dettagliatamente ricostruito dagli agenti anche grazie ai racconti delle donne derubate: dopo il finto tamponamento, si avvicinava alle auto delle vittime con modi gentili, per chiedere di essere risarcito oppure per proporsi di riparare il danno. La trappola scattava non appena le ignare malcapitate arrestavano la marcia, per scendere dal veicolo oppure abbassare il finestrino del lato passeggero. Al primo cenno di distrazione, l’uomo afferrava la borsa e scompariva senza lasciare traccia.

Sono decine gli episodi accertati dalla Polizia, tutti consumati tra gennaio ed ottobre del 2018. In alcuni casi, il ladro è anche riuscito ad utilizzare le carte di credito delle vittime, per prelevare denaro, una volta trovati i codici di sicurezza custoditi nei loro portafogli.