Uomo in avanzato stato di decomposizione rinvenuto in una villetta di Corato

Si tratta di un 63enne. Accanto a lui diverse carcasse di cani. Potrebbe esser morto diversi mesi fa

Un uomo di 63 anni è stato rinvenuto senza vita nella serata di ieri poco dopo le 19, all’interno di una villetta in via San Magno a Corato dove risiedeva da solo. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione. A scoprire l’uomo è stato il proprietario della villa che da qualche settimana non aveva più notizie dell’uomo. La visita nel tardo pomeriggio prima della macabra scoperta. Nell’abitazione sono state anche rinvenute almeno una decina di carcasse di cani tra i quali alcuni di grossa taglia.

L’uomo è stato rinvenuto riverso ed ormai mummificato in bagno. Immediato l’allarme dato alla polizia giunta sul posto assieme ai Vigili del Fuoco che hanno utilizzato anche delle cellule foto elettriche per illuminare la villetta. Nulla può esser escluso per gli inquirenti che lavorano ad ampio raggio per comprendere come l’uomo sia deceduto ed anche quando sia accaduto: il decesso potrebbe risalire almeno ad un mese fa data in cui il 63enne è stato visto per l’ultima volta. Sarà l’autopsia a sciogliere tutti i dubbi. Non si esclude la morte naturale ma anche il suicidio. Sul posto anche il magistrato di turno della Procura di Trani.