Vendevano droga, principalmente marijuana ed hashish, anche a minorenni all’interno della villa comunale e in alcune attività commerciali di Noci, cittadina del sudbarese. Per questo motivo, quattro persone sono state arrestate dai carabinieri con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

Particolarmente gravi le condotte degli arrestati, di età comprese tra i 22 e i 42 anni, che hanno consegnato la droga anche un minorenne. Le indagini sono iniziate lo scorso mese di ottobre dopo il danneggiamento di un’auto con l’utilizzo di un petardo.

Dalla visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, per poter individuare i responsabili del danneggiamento, è emersa una rilevante attività di spaccio di stupefacenti all’interno della villa comunale e anche in alcuni esercizi commerciali della zona.

I quattro sono stati più volte immortalati dalle telecamere di un bar in cui erano soliti intrattenersi, oltre che in strada, impegnati in cessioni di dosi anche a minorenni. I giovani, in alcuni casi, venivano coinvolti da una donna, già indagata per detenzione di eroina e marijuana, per acquistare la droga di cui aveva bisogno.