Un 32enne molfettese, nel pomeriggio di ieri, è stato sottoposto a fermo e accompagnato nel carcere di Trani dai carabinieri perché accusato di aver rapinato un noto supermercato del centro di Molfetta.

I fatti a lui contestati sono accaduti sabato intorno alle 19, quando un uomo, con il volto parzialmente travisato da una sciarpa e dal cappuccio del giubbotto che indossava, è entrato nel market e sotto la minaccia di un coltello da macellaio ha costretto il cassiere ad aprire il registratore di cassa, dal quale egli stesso ha arraffato una manciata di banconote, prima di darsi a precipitosa fuga.

L’indagine, partita dalla visione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza, ha consentito ai militari, in meno di 24 ore, di risalire all’identità del rapinatore, intercettato nei pressi della propria abitazione. La perquisizione del 32enne e dei locali nella sua disponibilità ha consentito di rinvenire gli indumenti utilizzati per commettere la rapina, confermando quello che era un sospetto. L’uomo, sottoposto a fermo, è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.