Nel pomeriggio di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Toritto hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 50enne, albanese, da anni residente in Italia. L’uomo è indagato per tentato omicidio, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Dopo l’ennesima lite, scaturita per motivi di gelosia, l’uomo nella notte aveva picchiato la moglie 44enne, connazionale, colpendola con un martello e minacciandola di morte anche con un coltello. Tuttavia l’intervento dei familiari riusciva ad evitare il peggio. La donna si recava presso la caserma dei Carabinieri chiedendo aiuto ai militari. Dopo la denuncia la vittima veniva accompagnata presso il Policlinico di Bari per le cure del caso venendo dimessa in serata. Le indagini, avviate nell’immediatezza, hanno consentito di fare piena luce su una serie di maltrattamenti fisici e psicologici ai quali la donna da tempo era sottoposta. I Carabinieri su disposizione dell’Autorità Giudiziaria hanno quindi rintracciato l’uomo, sottoponendolo a fermo di p.g. per poi associarlo presso la Casa Circondariale di Bari. Sequestrati anche gli oggetti utilizzati per commettere le violenze.