Studente universitario sorpreso con droga e una pistola modificata: arrestato

Scoperto dai Carabinieri un piccolo “bazar”. Rinvenuta anche la somma di 1600 euro

I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestano R.D., di anni 19, studente universitario, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di pistola giocattolo modificata con relativo munizionamento.

I Militari della locale Tenenza, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, avevano posto alla loro attenzione l’abitazione del giovane in quanto insospettiti dal continuo via vai di persone. All’arrivo dei militari per un controllo, il giovane si mostrava subito insofferente, asserendo che aveva impellenti impegni di studio, ma gli operanti dopo le formalità di legge, procedevano ad un’accurata verifica, eseguendo una perquisizione domiciliare. L’operazione permetteva di rinvenire un piccolo “bazar” costituito da 2 piante di marijuana in coltivazione, due “panetti” di hashish, varie dosi pronte per la vendita del peso complessivo di 165 grammi, 2 bilancini elettronici di precisione e materiale per il confezionamento della droga. Veniva altresì trovata una pistola a salve calibro 8 modello Walter PPK modificata, priva di tappo rosso e 17 cartucce cal. 8., nonché la somma contante di 1600 euro ritenuta il provento dell’attività di spaccio. Al termine della perquisizione il giovane è stato arrestato e, su disposizione della competente A.G., sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.