Sequestrate a Ruvo oltre 12 mila uova senza tracciabilità

Sequestrate a Ruvo oltre 12 mila uova senza tracciabilità

Operazione dei Forestali. Comminata una sanzione amministrativa di 1500 euro

I Carabinieri Forestali del Nipaaf di Bari e delle Stazioni Carabinieri Forestale di Spinazzola e di Corato, durante un controllo in materia agroalimentare, hanno effettuato un sequestro amministrativo cautelare di n. 12240 uova presso una società agricola sita nel comune di Ruvo di Puglia. Il materiale sequestrato era privo di informazioni inerenti la tracciabilità e la rintracciabilità.

Nello specifico, si trattava di n° 18 cartoni da n° 360 uova cadauno, per un totale di n° 6480 uova e n° 192 tris da n° 30 uova ciascuno, per complessive 5760 uova.

Per la violazione ex art. 18 REG. CE n° 178/2002, sanzionata dall’art. 2 D.Lgs n°190/2006, i militari hanno elevato all’azienda, nella persona del socio amministratore, una sanzione amministrativa pari a euro 1500.