Bazar della droga a Madonnella: due arresti dei Carabinieri

In manette altri due soggetti a Poggiofranco per furto di biciclette in un condominio

Continua l’attività di controllo del territorio posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari. Proprio in tale contesto, in questi ultimi giorni, i militari della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato M.P. 46enne, pregiudicato, del quartiere Madonnella, trovato in possesso di 100 dosi di “eroina”, 25 dosi di “cocaina”, 720 grammi di hashish e 60 grammi di marijuana oltre a materiale idoneo al confezionamento.

I militari, da giorni sulle sue tracce, hanno aspettato il momento opportuno per intervenire, mentre si trovava all’interno di un box di un garage di via Ligonzo. Nel corso della perquisizione i militari, infatti, si sono trovati di fronte ad un vero e proprio bazar della droga con numerose dosi pronte ad essere cedute e tutto il materiale per il confezionamento. La droga e tutto il materiale veniva sequestrata e posta a disposizione della competente A.G. La stessa Autorità Giudiziaria disponeva che l’arrestato venisse ristretto presso la Casa Circondariale di Bari, in attesa di giudizio.

Contestualmente, i militari del Nucleo Radiomobile procedevano all’arresto di M.A., 31enne, del quartiere Japigia, sorpreso, in questa via Caduti del Lavoro, mentre cedeva 3 involucri contenenti sostanza stupefacente tipo “cocaina” dal peso lordo gr. 2,6 ad un giovane residente in provincia, previo corrispettivo della somma di 30,00 euro. Su disposizione della competente A.G., l’arrestato veniva sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio, mentre l’acquirente veniva segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti; V.P. 45enne e P.I. 53enne, entrambi del quartiere Libertà, sorpresi, grazie ad una segnalazione al 112, nel rione Poggiofranco, in sella a due biciclette appena asportate dall’area di parcheggio di un condominio. L’immediata perquisizione personale permetteva di rinvenire vario materiale da scasso, sottoposto sequestro. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.