Blitz della Finanza nella sede del Bitonto Calcio e a casa di 9 giocatori

Si indaga su una possibile gara truccata: Picerno – Bitonto del 5 maggio scorso

Blitz della Guardia di Finanza che, questa mattina, ha eseguito delle perquisizioni presso la sede dell’Unione Sportiva Dilettantistica Bitonto Calcio e nelle abitazioni di nove giocatori della squadra, che milita nel girone H di serie D.

L’operazione è scattata nell’ambito di un’inchiesta, aperta dalla Procura della Repubblica di Bari, su una presunta combine nella gara tra Az Picerno e Bitonto, disputata il 5 maggio scorso e valida per la 34esima ed ultima giornata di campionato. Una partita decisiva per la promozione dei padroni di casa.

Il quella circostanza, la squadra bitontina perse per 3 a 2 ma aveva già in tasca la possibilità di prendere parte ai playoff da quarta in classifica.

Da qui i sospetti degli inquirenti della procura barese: l’ipotesi accusatoria è infatti che il match sia stato truccato, proprio perché il Bitonto Calcio, non avendo nulla da guadagnare né da perdere in quella gara e poiché la sua sconfitta non avrebbe in nessun modo influito sull’obiettivo playoff.

Non si registrano repliche ufficiali da parte della società calcistica bitontina che darà la sua versione dei fatti nonappena sarà in possesso di documenti ed informazioni più chiare.