Serrande abbassate per tutte le attività commerciali, con la sola eccezione di farmacie e parafarmacie. È la decisione del sindaco di Bari Antonio Decaro per i giorni di Pasqua e Pasquetta, domenica 12 e lunedì 13 aprile. Un provvedimento, spiega la nota ufficiale del Comune, “necessario in vista del prevedibile e incontrollato afflusso di persone presso le strutture di vendita durante le giornate di festa”. L’amministrazione comunale, ribadisce Decaro, “intende impedire a monte che, con la giustificazione di recarsi a fare la spesa, si crei un movimento generico ed eccessivo di persone concentrate in alcune aree. Questo comportamento irresponsabile. spiega il primo cittadino – rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti fino ad oggi con le misure di contenimento del contagio da Coronavirus. Non è necessario fare la spesa ogni giorno o durante i giorni di festa. Purtroppo è triste pensare ai giorni di Pasqua senza pranzo di famiglia o scampagnate ma questo è il momento della responsabilità”.