In queste ore il maltempo non dà tregua alla Puglia. Dopo le copiose piogge della scorsa notte è il forte vento a funestare il tacco d’Italia. La Protezione Civile infatti per tutta la giornata di oggi ha emanato un’allerta arancione per venti di burrasca e mareggiate lungo la costa adriatica e purtroppo da stamane si registrano anche i primi danni e disagi.

A Bari, a causa di raffiche oltre gli 80 km/h, la ringhiera di un palazzo di via Dalmazia è volata giù dal quinto piano senza provocare feriti e inoltre il Comune ha disposto la chiusura del cimitero e di alcuni parchi. Tantissimi gli interventi dei Vigili del Fuoco sia nella provincia barese che foggiana per alberi caduti, tegole pericolanti e pali della luce abbattuti. Disagi anche in mare dove diversi traghetti provenienti da Grecia e Albania hanno difficoltà ad attraccare.

Crollate di oltre 10 gradi le temperature con i fiocchi di neve che hanno fatto nuovamente capolino sui monti dauni: imbiancati i comuni di Bovino, Faeto e Roseto Val Fortore anche se non si segnalano difficoltà per la circolazione stradale. Il clima resterà rigido sino al weekend, mentre il forte vento dovrebbe rallentare a partire dalla giornata di venerdì.