Maltrattamenti in famiglia e lesioni: in manette 42enne barese con precedenti

Maltrattamenti in famiglia e lesioni: in manette 42enne barese con precedenti

L’uomo in più occasioni ha picchiato la sorella e la madre, intervento della Polizia

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 42enne con precedenti di Polizia, per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni.

L’uomo in più occasioni aveva picchiato la sorella e, nell’ultima aggressione, la aveva colpita con pugni e calci, procurandole vistose ecchimosi, giudicate dai sanitari guaribili in 20 giorni. I poliziotti del Commissariato di Bari Nuova – Carrassi, durante le prime fasi di accertamento, appuravano che le violenze si erano verificate per anni e che non erano rivolte solo contro la sorella, ma anche nei confronti degli altri suoi congiunti; il 42enne aveva in più occasioni percosso la madre. Le violenze non erano solo di tipo fisico, ma anche verbali; quotidianamente minacciava ed insultava la sorella ed entrambi i suoi genitori. In una circostanza è emerso che l’uomo aveva addirittura colpito la madre con una padella da cucina.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Bari a disposizione dell’A.G. procedente.