Panoramiche dall'alto di Bari, porto, lungomare

E’ di cinque persone morte ed una tratta in salvo il bilancio della tragedia che ha colpito il rimorchiatore italiano “Franco P.”, partito ieri sera da Ancona ed affondato al largo delle coste pugliesi, a 50 miglia da Bari, in circostanze ancora da chiarire.

L’imbarcazione, diretta a Durazzo, in Albania, era impegnata nel rimorchio di un pontone, una piattaforma galleggiante utilizzata per il trasporto di merci, quando è sprofondata al limite tra le acque italiane e quelle croate. Le operazioni di salvataggio, partite ieri sera e coordinate dalla Guardia Costiera, sono state ostacolate dal forte vento e dal mare molto agitato.

Il comandante, un 63enne siciliano, è stato tratto in salvo ed è ora ricoverato al Policlinico di Bari. Gli altri cinque componenti dell’equipaggio, dati inizialmente per dispersi, sono stati ritrovati senza vita questa mattina, dai soccorritori impegnati nelle ricerche. Si tratterebbe di due pugliesi, due marchigiani ed un tunisino. Ancora sconosciute le cause dell’affondamento del rimorchiatore. Sulla vicenda indaga la Procura di Bari.