Due latitanti, un afgano di 42 anni e una tedesca di 31, entrambi ricercati con mandati di arresto internazionale, sono stati arrestati a Bari dalla polizia in due alberghi della città. Il primo è stato segnalato dal sistema alloggiati web collegato con la Questura di Bari, che ha inviato un allarme in sala operativa; è colpito da mandato di arresto europeo ai fini dell’estradizione, emesso dal Tribunale di Parigi, per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di tabacchi, con una pena da scontare di 10 anni di reclusione.

E’ stato quindi portato in carcere a Bari per il successivo trasferimento. Lo stesso sistema ha poi inviato un secondo allarme per una ospite di un altro albergo: una pluripregiudicata 31enne nata in Germania, latitante dal 2017 e con due ordini di carcerazione emessi dalla Procura di Napoli per reati in materia di stupefacenti. La donna è stata quindi arrestata e trasferita nel carcere femminile di Trani.