Nell’ambito dei controlli finalizzati a verificare il rispetto del distanziamento sociale e la regolarità dei rapporti di lavoro, i Carabinieri della Stazione di Bari Scalo, coadiuvati dai militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Bari e dall’11°Reggimento “Puglia”, hanno deferito in stato di libertà un cittadino barese, titolare di una impresa locale con sede nel mercato ortofrutticolo coperto “Don Bosco”, ubicato all’interno dei locali dell’ ”Ex Manifattura Tabacchi”.

A seguito di approfonditi controlli, i militari hanno rilevato l’impiego di 4 lavoratori in nero, nonché diverse omissioni per la mancata nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dei rischi e del medico competente. Tra le altre cose, è stato riscontrato che non vi era alcuna sorveglianza sanitaria ed informazione/formazione dei dipendenti sui rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro ed omessa redazione del previsto DVR.

Sulla base delle risultanze emerse, il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Bari ed il locale Ispettorato Territoriale del Lavoro hanno emesso un provvedimento di sospensione della predette attività imprenditoriale, già notificato dalla Stazione Carabinieri.