Una vera e propria scena da film d’azione quella che si è verificata lunedì scorso sulla Strada Statale 96. Poco prima della mezzanotte un commando composto da almeno 3 persone a bordo di un potente SUV ha intercettato un camion, intimando all’autista di fermarsi durante la propria corsa, sotto la minaccia di armi. La vittima è stata letteralmente sequestrata per poi essere liberata in piena campagna tra Sannicandro di Bari ed Adelfia. I malviventi si sono quindi impossessati dell’autoarticolato facendo perdere le tracce. All’interno del mezzo erano trasportati generi alimentari (oltre 30 pedane) partite da un deposito di Bitonto e dirette verso la Calabria.

Lo sfortunato autista ha allertato i Carabinieri appena possibile, dopo qualche ora. I militari hanno quindi avviato immediatamente delle ricerche in tutta la provincia e alla fine sono riusciti a ritrovare mezzo e refurtiva. I generi alimentari trasportati sono stati ritrovati a Barletta, custoditi in un deposito, mentre l’autoarticolato è stato abbandonato nel territorio di Bisceglie. Sono in corso le indagini per risalire ai responsabili dei fatti accaduti. Il conducente del tir, ovvero la vittima sequestrata, non ha riportato lesioni, ma solo tanto spavento.