Falsi poliziotti provocano incidente e sottraggono 50 euro a 21enne: due arresti

Dopo il furto sono stati inseguiti dai carabinieri fino a Mola di Bari

Hanno causato volontariamente un incidente stradale con un’altra vettura, fermando il mal capitato, e presentandosi come agenti della Polizia di Stato. In questo modo hanno sottratto alla vittima 50 euro per poi darsi alla fuga. E’ accaduto a Bari, lungo viale Einaudi all’incrocio con via Amendola. Un 21enne, mentre percorreva il proprio tragitto con tranquillità a bordo del suo veicolo è stato tamponato da una Lancia Libra di colore grigio. A bordo della stessa c’erano due uomini che si sono qualificati come appartenenti al corpo di Polizia, esibendo una custodia sulla quale era raffigurato il simbolo della Repubblica Italiana. Solo successivamente è venuto alla luce che si trattava semplicemente di un passaporto. I malviventi si sono fatti consegnare il borsellino del 21enne malcapitato, sottraendo 50 euro per poi darsi alla fuga.

Allarmato, e compresa la truffa, il giovane si è rivolto ad una pattuglia dei Carabinieri nei paraggi. I militari hanno avviato immediatamente le ricerche. Individuata la Lancia Libra è partito un inseguimento sulla Strada Statale 16 conclusosi all’altezza di Mola di Bari anche grazie ad una pattuglia ausiliare di Triggiano. A bordo i due malviventi: un 47enne di Afragola, Provincia di Napoli, ed un 37enne rumeno, residente in Cerignola. I due hanno cercato di disfarsi del passaporto, subito recuperato dai Carabinieri. Dopo le formalità di rito, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e usurpazione di funzioni pubbliche, e condotti presso il Carcere di Bari.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri al fine di risalire ad eventuali altri delitti commessi dai due malfattori con lo stesso “modus operandi”.

Lascia un Commento