Scoperta e sequestrata una fabbrica per la produzione di alcool di contrabbando

Denunciato il proprietario che rischia 3 anni di reclusione

Una vera e propria fabbrica clandestina per la produzione di alcool, completa di ogni apparecchiatura e perfettamente funzionante, è stata scoperta e sequestrata dalla Guardia di Finanza di Altamura.

Le Fiamme Gialle, che da diverse settimane controllavano i movimenti di un 38enne altamurano (già noto alle forze dell’ordine) sospettato di fabbricare clandestinamente alcool, hanno quindi effettuato un blitz nel capannone che l’uomo era solito frequentare. All’interno, i militari hanno rinvenuto tutto l’occorrente per realizzare, in modalità industriale, bevande alcoliche e ben 242 litri di alcool di contrabbando. I finanzieri, pertanto, hanno richiesto all’uomo l’esibizione della documentazione amministrativo-contabile legittimante il possesso del materiale rinvenuto e le autorizzazioni amministrative necessarie per la fabbricazione di alcool e bevande alcoliche.

Il 38enne, che non è stato in grado di fornire alcun documento giustificativo, è stato così denunciato per “fabbricazione clandestina di alcool e di bevande alcoliche” e “sottrazione all’accertamento e al pagamento dell’accisa sull’alcool e sulle bevande alcoliche”: reati che prevedono, entrambi, la reclusione fino a tre anni e multa non inferiore a 7.700 euro.

Lascia un Commento