Rapina in farmacia sventata dalla Polizia di Stato: arrestati tre rapinatori

Blitz degli agenti a Casamassima. Auto bloccata in Corso Alcide De Gasperi a Bari

Sono stati colti sul fatto ieri sera mentre erano all’interno di una farmacia di Casamassima intenti a compiere una rapina mentre il “palo” era già fuggito con l’autovettura dando vita ad un lungo e pericoloso inseguimento sino a Corso Alcide De Gasperi a Bari dove è stato bloccato. Una serata movimentata tra Casamassima e Bari per gli uomini della Squadra Mobile di Polizia che hanno arrestato in flagranza di reato i tre rapinatori: il 37enne Giuseppe Schino, il 36enne Gianni Capodiferro ed il 25enne Francesco De Benedictis. Per loro, tutti già con precedenti di polizia, le accuse sono a vario titolo di rapina aggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale, ricettazione e, per il solo Schino, anche della violazione della sorveglianza speciale di P.S..

La lunga serata è cominciata all’interno del Quartiere San Paolo di Bari dove gli agenti di Polizia hanno individuato una Skoda con tre persone a bordo, autovettura risultata rubata il 16 agosto scorso e già utilizzata per altre due rapine ai danni di una farmacia. I poliziotti non sono riusciti a bloccarla in un primo momento a causa dell’elevata velocità oltre alle manovre spericolate del conducente sino all’imbocco della SS100 in direzione Casamassima. L’auto è stata proprio rintracciata nella cittadina barese dopo poco mentre due dei tre erano intenti nell’effettuare la rapina ad una farmacia. Il conducente della vettura si è rapidamente allontanato all’arrivo della Polizia anche se è stato poi bloccato, come detto, a Bari. All’interno della farmacia, invece, i poliziotti hanno fatto irruzione ed hanno bloccato gli altri due rapinatori che, sotto la minaccia delle armi, si erano impossessati della cassa. Per guadagnarsi la fuga, i due incappucciati, armati di pistola poi rivelatasi giocattolo, erano muniti di un ombrello aperto utilizzato per coprirsi e non essere ripresi dalle telecamere di videosorveglianza. Dopo le formalità di rito i tre arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Bari.