Rapina a mano armata in una banca di Innsbruck: arrestato 31enne barese

Si tratta di un pregiudicato che era fuggito con la somma di 150 mila euro

Con il volto coperto e armato di coltello lo scorso 31 luglio aveva rapinato una banca di Innsbruck in Austria ed era fuggito con la somma contante di 150 mila euro. Per questo motivo la Polizia di Stato ha tratto in arresto a Bari il 31enne pregiudicato Gianni Giardino, sul quale nei giorni scorsi pendeva un mandato di cattura internazionale.

L’uomo alle ore 11.00 del 31 luglio si era introdotto all’interno della filiale “Raiffeisen-Landesbank” e dopo aver minacciato i cassieri in lingua inglese e tedesca, ha scavalcato il bancone impossessandosi della somma contante di circa 150 mila euro. Nel corso della fuga, però, il rapinatore si è tradito, pronunciando alcune parole in lingua italiana a bordo di un taxi. Le autorità austriache hanno immediatamente avviato una mirata attività investigativa e, tramite la Squadra Mobile di Bolzano, hanno diramato le immagini della rapina agli Uffici investigativi italiani.

Il Personale della Squadra Mobile di Bari è riuscito a riconoscere l’autore del colpo in banca nel 31enne pregiudicato barese e ad accertare la sua presenza in Austria. La Procura di Innsbruck ha emesso un Mandato di Arresto Europeo a carico del rapinatore per evitare la fuga in altri Stati, ma l’uomo è stato rintracciato dalla Polizia di Stato proprio nel nel quartiere di Bari Palese.

Il pregiudicato è stato trovato in possesso della somma contante di 10 mila euro e di mappe delle città di Innsbruck e Salisburgo, oltre a degli appunti contenenti numeri e parole italiane tradotte in austriaco. La Polizia è al lavoro per rintracciare eventuali complici e la restante somma rapinata. Il 31enne è stato associato presso la Casa Circondariale di Bari.