Tre rapine ad esercizi commerciali in tre mesi: arrestati due giovani

Uno è minorenne. Fecero irruzione in un minimarket con un grosso coltello

Nelle scorse ore, a Bitonto, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un minorenne bitontino di 17 anni e un giovane di 23 anni. I due ragazzi sono ritenuti responsabili di aver commesso tre distinte rapine nella città di Bitonto, nell’arco di un trimestre, ai danni di una parafarmacia e di un supermercato.

Il 23enne, quindi, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari mentre il 17enne è stato condotto presso un Istituto penale per minorenni.

Nella prima occasione i due fecero ingresso nell’attività commerciale e, simulando il possesso di un’arma, indussero la cassiera a consegnargli l’incasso. In un’altra occasione il minore, in compagnia di altre persone su cui sono in corso approfondimenti investigativi, entrò in un minimarket e, minacciando i presenti con un grosso coltello, si fece consegnare l’incasso della giornata sottraendo anche il portafoglio a una cliente del negozio. Il terzo episodio, infine, vede come protagonista il 23enne che colpì nuovamente, a distanza di pochi mesi, una parafarmacia.

Il 23enne, quindi, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari mentre il 17enne è stato condotto presso un istituto penale per minorenni.