Si rompe grossa condotta Aqp: liquami in mare e stop balneazione

Si rompe grossa condotta Aqp: liquami in mare e stop balneazione

Tra la spiaggia libera di Torre Quetta e il lido Trullo molto frequentati

A causa di un grave guasto all’impianto di sollevamento della condotta fognaria dell’Acquedotto Pugliese (Aqp) a Bari dalla scorsa notte i liquami si stanno riversando in mare all’altezza di ‘Torre del diavolo’ sulla costa a sud della città. Per cause ancora in corso di accertamento ha ceduto una delle condotte primarie dell’impianto, le vasche si sono allagate, c’è stata una fuoriuscita di migliaia di litri di liquami al secondo. La condotta è stata chiusa ed è stato avviato il cosiddetto “scarico d’emergenza a mare”. Il sindaco ha emanato un’ordinanza: la balneazione è stata vietata lungo 500 metri di costa a sud e a nord dello scarico, tra la spiaggia libera di Torre Quetta e il lido Trullo, entrambe frequentatissime.

L’Arpa sta facendo i rilievi per verificare se la fascia di divieto di balneazione debba essere estesa. I tecnici di Aqp sono al lavoro per sistemare l’avaria e per fare questo, ha spiegato Decaro, devono svuotare completamente tre chilometri di tubazione che portano i liquami dall’impianto di sollevamento fino all’impianto di depurazione. L’Aqp sarà poi in grado di definire i tempi di ripristino dell’impianto e proseguirà i lavori notte e giorno per la soluzione del problema.