Bari, il mercato entra nel vivo: definite le prime conferme

Di Cesare e Floriano al centro del progetto, da risolvere il rebus Brienza

Prima le conferme, poi testa ai nuovi arrivi. Il Bari 2019/2020 prende forma a partire dalle vecchie certezze. Negli scorsi giorni i calciatori della rosa che ha vinto il girone I in serie D sono stati in città per formalizzare alcune pratiche riferite al rapporto contrattuale, ma per alcuni di loro è stato anche tempo di discutere il futuro. Non è un mistero che la società abbia individuato lo zoccolo duro sul quale costruire la rosa che sarà affidata a Giovanni Cornacchini. I pilastri del Bari di domani saranno Di Cesare, assoluto protagonista della promozione con leadership difensiva e 7 reti all’attivo, Roberto Floriano, Francesco Bolzoni, Zaccaria Hamlili, Simone Simeri e Samuele Neglia. Tutti legati da un accordo pluriennale pro-forma, che sarà ratificato dall’1 luglio in poi. In crescita anche le quotazioni di Andrea Feola, che nonostante un campionato condizionato da qualche infortunio di troppo ha dalla sua 110 presenze tra B e C e tanta voglia di rimettersi in gioco a 26 anni, mentre è in valutazione la posizione di Giuseppe Mattera. Affidabile ed esperto, il difensore ischitano ha mercato in D (Taranto su tutte) ma potrebbe anche essere confermato come alternativa nel pacchetto arretrato.

Discorso a parte merita Franco Brienza: il capitano del Bari ha manifestato la voglia di proseguire per un altro anno, ma ci sono valutazioni in corso con la società per sciogliere le riserve. Nella prossima settimana sono previsti altri colloqui in forma riservata tra il numero 10 e la dirigenza. Solo una volta definito l’elenco dei confermati, sarà tempo dei primi annunci in entrata. Se per il ritorno di Marfella a titolo definitivo si dialoga con i cugini del Napoli, tra i pali si avvicina Pierluigi Frattali, esperto portiere classe 1985 nell’ultima stagione a Parma e protagonista del doppio salto degli emiliani dalla C alla A. Con lui fino allo scorso gennaio c’era Yves Baraye, rapido esterno d’attacco che nella seconda parte di stagione ha giocato 14 partite con 2 reti a Padova. Piace al Bari e la trattativa per portarlo in biancorosso è stata avviata. Da Parma arriva anche un’idea per la difesa: conduce ad Alessandro Minelli, difensore che compirà 20 anni a luglio e nell’ultima stagione ha giocato 30 partite nel girone C di serie C con il Rende. Strade chiuse, per ora, a eventuali cavalli di ritorno.Un elenco del quale fa parte anche Jacopo Dezi, pure lui di proprietà del club emiliano e a Bari da gennaio a giugno 2016. In attacco servirà invece pazienza: quella necessaria per concretizzare un colpo in arrivo dalla bassa serie A come Mirco Antenucci della Spal o dall’alta serie B come Federico Dionisi del Frosinone. Profili graditi, per i quali il club biancorosso sarebbe pronto a importanti esborsi economici. I matrimoni, come in ogni trattativa di calciomercato, che si conviene, si fanno però in 2.