9 kg e mezzo di tabacchi di contrabbando, un fucile e munizioni: quattro arresti

Rinvenimenti della Polizia di Stato nel quartiere San Paolo

È di quattro persone arrestate il bilancio di tre diversi interventi eseguiti dagli uomini della Polizia di Stato, nell’ambito dei servizi di contrasto alle attività criminali nella città di Bari.
L’operazione più importante è stata portata a termine nel quartiere San Paolo, dove nel corso di una perquisizione in un garage condominiale, gli agenti hanno rinvenuto 9 chili e mezzo di sigarette di contrabbando (di diverse marche), una fucile canne mozze, modello doppietta (risultato rubato) e numerose cartucce di differente calibro.

Il blitz si è concluso con l’arresto del proprietario del box, il 65enne Luigi Caputo, accusato di ricettazione, detenzione illecita di armi e di tabacchi illegali. E in manette sono finiti anche due pregiudicati di 25 e 36 anni, Andrea Grieco e Francesco Passaquindici, accusati, in concorso, di tentato furto in abitazione. I poliziotti li hanno sorpresi mentre tentavano di scavalcare un balcone, al primo piano di un palazzina del rione Libertà, portandosi dietro attrezzi da scasso. Entrambi sono finiti in carcere.

La terza operazione condotta dagli agenti, infine, ha portato all’arresto del 21enne Marco Poliseno, responsabile del reato di rapina. In base alla ricostruzione fatta dalla Polizia, il giovane si è introdotto nell’appartamento di un suo conoscente, nella zona di Piazza Garibaldi e, dopo averlo picchiato, si è impossessato di un computer e di un telefono cellulare. Dopo la denuncia del padrone di casa, che ha fornito una precisa descrizione dell’aggressore, gli agenti si sono messi sulle tracce del rapinatore, rintracciato poco tempo dopo presso la sua abitazione, a Triggiano. La vittima è stata invece accompagnata dai poliziotti al Policlinico di Bari, dove i medici hanno riscontrato un trauma cranico: guarirà in un trentina di giorni.