Vivicittà a Bari

In quattromila hanno partecipato oggi alla 33esima edizione di Vivicittà Bari. Tra i podisti anche il sindaco Antonio Decaro che non ha completato il percorso di dieci chilometri, che prevede anche si corra su tre ponti: “Per fortuna – aveva annunciato su Facebook – per impegni istituzionali dovrò abbandonare il percorso a metà”. A portare a termine la gara, vincendo con il tempo di 31’32”, è stato Pasquale Selvarolo, 20 anni, originario di Andria (Bat), tesserato per l’Atletica Casone Noceto. Alle sue spalle, con oltre un minuto di ritardo, è arrivato il suo compagno di squadra Giovanni Auciello, di Palo del Colle (Bari).

Tra le atlete la prima classificata è Viola Giustino, della Usd Enterprise. Tanti i partecipanti che si sono cimentati con il percorso non competitivo di quattro chilometri al quale hanno partecipato anche molte famiglie. Grande successo, sottolineano gli organizzatori, anche per la seconda edizione di Dog Run, con circa 200 podisti accompagnati dal proprio amico a quattro zampe. Sulle strade anche una ventina di atleti che per l’occasione hanno partecipato al corso per l’utilizzo del defibrillatore.