Petruzzelli, in scena Lucia Lammermoor e la pazzia

La Fondazione lirica Petruzzelli propone stasera, penultima opera del cartellone 2017, ‘Lucia di Lammermoor’ di Donizetti che mancava da molto dalla scene baresi, in un’edizione allestita con grande eleganza dalle Fondazioni Teatro delle Muse di Ancona e Teatro Massimo di Palermo.

L’orchestra è diretta dal maestro Antonio Pirolli, la regia affidata a Gilbert Deflo. “Parlare di opera italiana prima di Donizetti – scrive il critico musicale Antonino Titone – voleva dire parlare soltanto di Rossini…che aveva potentemente impregnato del suo genio il linguaggio musicale” ma “le cose cambiarono con Donizetti che si spinse tanto avanti da inventare il glossario di Verdi”. ‘Lucia di Lammermoor’, la cui prima esecuzione risale al 1835 nel Teatro San Carlo di Napoli, ebbe successivamente grande successo in Francia. Il librettista Salvatore Cammarano si ispirò al romanzo di Walter Scott ‘The bride of Lammermoor’, molto conosciuto e popolare. Sono previste repliche domani, il 5,7,8,9,10 e 11 novembre