Raid vandalico a Madonnella: incendiati 5 cassonetti

Danni alle auto in sosta. Il sindaco Decaro vuole rivolgersi alla Procura

Una notte di fuoco nel centro della movida cittadina. Con una sfilza di cassonetti incendiati in diversi punti della città e danni alle automobili in sosta vicino alle isole ecologiche. Una coincidenza sospetta, tanto da fare valutare al sindaco Antonio Decaro la possibilità di rivolgersi alla Procura.

Esasperati i residenti del Comitato per la salvaguardia della zona umbertina, che ancora un volta tornano a chiedere l’installazione di telecamere di videosorveglianza per arginare il fenomeno dello spaccio e del vandalismo nella zona più bella del quartiere Madonnella, a ridosso del centro murattiano. Nella nottata di venerdì 11 gennaio l’ultimo episodio.

Sono stati incendiati i cassonetti in cinque punti del centro di Bari, tra cui via De Nicolò angolo via Cognetti e via Abbrescia, via Imbriani, via Cardassi all’altezza di via Bozzi. “Sollecitiamo ancora una volta la installazione di telecamere di sorveglianza”, insistono i residenti della zona umbertina, che si sono da tempo costituiti in comitato e hanno aperto una pagina facebook, che quotidianamente pubblica gli scatti del degrado. Vuole vederci chiaro il primo cittadino, che sta valutando l’ipotesi di rivolgersi alla Procura.