Eccellenza, il Molfetta Calcio batte di misura il San Severo e resta in vetta

Termina 0-1 al “Ricciardelli”, rete nel secondo tempo di Ventura

Sono cinque le vittorie consecutive del Molfetta Calcio, ancora in vetta alla classifica, e con la maturità giusta per vincere partite difficili, come quella contro il San Severo, e portare a casa i tre punti se pur di misura. Termina 0-1 il testa-coda andato in scena allo stadio “Ricciardelli”. Una sfida mai scontata, con il Molfetta a caccia della vittoria per mantenere il primo posto in classifica, e l’Alto Tavoliere desideroso di riprendere la marcia e abbandonare l’ultimo posto condiviso con l’altra compagine molfettese.

Match caratterizzato da pioggia nei primi minuti e tanto vento, sino al 90′. Al San Severo serve tutto l’aiuto possibile, e qualcuno prova scongiurare i pericoli eventuali versando del sale su entrambe le linee di porta. Effetto quasi riuscito.

Nel primo tempo poche emozioni e tanto buon ritmo. Alto Tavoliere che, guidato da Fabio Prosperi, prova e riesce a tenere a bada i ragazzi di Giuseppe Giusto. La prima azione degna di nota arriva all’8′ con una conclusione alta di Vitale. Al 26′ Ventura serve bene Bozzi, ma l’attaccante centra il portiere, bravo a respingere. Un minuto dopo ancora Vitale da fuori, conclusione che termina non molto distante dal palo. Al 31′ Cfarku fa tutto da solo, supera un paio di avversari, poi serve in area Ventura, la cui conclusione viene nuovamente respinta. Al 42′ è Albanese a tentare la conclusione, ma la sfera termina a lato. Allo scadere del recupero del primo tempo, ecco la prima vera azione del San Severo con Ferri che al 47′ fa tutto da solo, rientra, conclusione a giro che non impensierisce Petruzzelli. Si va al riposo sullo 0-0.

Ripresa decisamente più vivace. Al 15′ Legali su punizione sfiora il palo e accarezza l’idea del gol. Gol che viene sfiorato un minuto più tardi anche dall’Alto Tavoliere che trova una conclusione sul palo con Ruggieri. Al 20′ Elia non arriva al tap-in vincente su punizione calciata da Legali. Al 24′ ancora Molfetta con il colpo di testa da buona posizione di Ventura, non sfruttato dall’attaccante biancorosso. San Severo più in partita rispetto al primo tempo, ed ecco il colpo di testa al 26′ di Armenise che termina di poco a lato: difesa ospite sorpresa sul cross di Ferri. Sul ribaltamento di fronte arriva la beffa per i padroni di casa: Demba e Visani vanno in difficoltà sul pressing molfettese, retropassaggio pericoloso che manda in porta Ventura, ed ecco il vantaggio per i ragazzi di mister Giusto. Esplode la festa tra i tifosi giunti in trasferta. Il San Severo non reagisce, e al 33′ un altro svarione difensivo manda al tiro Bozzi, conclusione respinta da Patania. Al 39′ viene fuori l’orgoglio giallo granata: cross di Ferri e conclusione al volo di Graziano che termina a lato di un nulla. Al 43′ il Molfetta prova a chiuderla con la conclusione di De Rita messa prontamente in angolo dal numero uno locale. Al 47′, infine, ancora biancorossi in avanti con Partipilo, ma Annese allontana in extremis l’ultimo pericolo. Triplice fischio e 0-1 il punteggio.

Il Molfetta mantiene la vetta della classifica e prova ad allungare su Terlizzi e Casarano. Ottimo il momento per i ragazzi di Giuseppe Giusto. Buone le indicazioni anche per Fabio Prosperi. Il suo Alto Tavoliere può e deve ancora lottare per recuperare punti in campionato. La prestazione di oggi contro i leader del campionato di Eccellenza lascia ben sperare.