Filca Cisl Puglia, Antonio Delle Noci è il nuovo segretario generale

L’organizzazione sindacale conta in regione circa 15mila associati

Antonio Delle Noci, 57 anni, è stato eletto segretario generale della Filca-Cisl Puglia dal Consiglio generale della categoria. Delle Noci, sposato, una figlia, ha iniziato il suo percorso in Filca iscrivendosi nel 1999, quando era tagliatore presso l’azienda di divani “Soft Line”. Dopo una serie di promozioni nel sindacato, nel 2013 è diventato segretario generale della Filca-Cisl Bari, incarico che ricopre ancora. «Mi impegnerò perché il sindacato contribuisca a ricostruire la nostra regione», ha detto subito dopo la sua elezione. A dare il benvenuto al neo eletto Delle Noci, il segretario generale uscente Crescenzio Gallo, nel suo intervento commosso di comiato dalla categoria regionale, dopo numerosi anni alla guida.

«In Puglia ci sono più di 50 opere incompiute,- ha spiegato il neo eletto segretario regionale Antonio delle Noci – soprattutto infrastrutture: riaprire questi cantieri vorrebbe dire rendere la regione più moderna e competitiva, a beneficio dei pugliesi. Ma al contempo ridarebbe ossigeno al comparto dell’edilizia, che in questi anni di crisi ha perso il 40% degli addetti, pur rappresentando ancora un decimo del Pil regionale. La situazione della rete ferroviaria è emblematica: è importante superare le tratte a binario unico, va estesa la rete ad Alta Velocità che al Sud è praticamente inesistente, fondamentale per il nostro territorio è velocizzare la realizzazione dell’Alta Velocità Napoli/Bari che, assieme al completamento del nodo ferroviario di Bari, rappresenta uno straordinario volano per lo sviluppo del territorio e della sua economia. Rimettere in moto l’edilizia – spiega Delle Noci – produrrebbe benefici non solo per la Puglia ed i pugliesi, ma vista la posizione strategica della regione, anche per il mercato del lavoro meridionale e per l’intera economia nazionale. Spero davvero che le istituzioni riflettano su questo. Dobbiamo rimboccarci le maniche, ognuno per il proprio ruolo, e dare il massimo per ricostruire la nostra regione, restituendole il ruolo che si merita nel panorama economico del Mezzogiorno e nazionale».

La Filca Cisl Puglia conta circa 15 mila associati, e segue i lavoratori dell’edilizia e dei materiali da costruzione (legno, cemento, laterizi, lapidei). Ai lavori hanno partecipato, tra gli altri, i segretari generali della Cisl Puglia, Daniela Fumarola, e della Filca nazionale, Franco Turri.