Scoperti 17 migranti ammassati in poche stanze al “Libertà”

Scoperti 17 migranti ammassati in poche stanze al “Libertà”

Multato il proprietario. Si trovavano in pessime condizioni igieniche

Un appartamento in cui vivono ammassati e senza le minime condizioni igienico-sanitarie 17 migranti, alcuni dei quali senza permesso di soggiorno, è stato scoperto dalla polizia locale e dalla Asl Bari, nell’ambito dei controlli per il contrasto agli affitti abusivi nel quartiere Libertà.

Gli agenti sono intervenuti eseguendo l’ordinanza comunale, cosiddetta ‘anti-tuguri’, sanzionando il proprietario dell’abitazione che è stato segnalato alla Questura per favoreggiamento della immigrazione clandestina. L’ordinanza stabilisce il ripristino, entro 30 giorni, delle regolari condizioni igienico-sanitarie dell’immobile. Trascorso tale termine senza risultati, scatteranno la denuncia penale e il sequestro dell’appartamento. Il proprietario dovrà anche dimostrare di avere in regola il contratto di locazione che in questo caso era intestato a uno solo dei 17 migranti.