Politiche 2018, Emiliano spinge per alleanza PD-M5S

Politiche 2018, Emiliano spinge per alleanza PD-M5S

«Renzi via subito o sarà catastrofe, i pentastellati hanno diritto a governare»

“Renzi rischia di provocare una catastrofe democratica all’Italia e di far esplodere il Pd. Vuole impedire che il partito sostenga i 5Stelle, perché per sopravvivere a se stesso è disposto anche a provocare lo stallo del sistema politico”: secondo il governatore della Puglia Michele Emiliano, Renzi dovrebbe farsi da parte “e in fretta”.

Vuole gestire questa fase, per impedire l’inciucio tra il partito e gli estremisti: “Renzi offende 11 milioni di cittadini, molti dei quali prima votavano per il Pd. E mentalmente non è affatto dimissionario. La sua tesi è che nelle urne è stato un disastro solo perché gli italiani non lo hanno capito, non per i suoi errori. E uno così non lo convinci neppure se lo fai parlare con Mosè”.

Una reazione di pancia? “No – dice Emiliano -, è la struttura di un giovane che ha provocato alla sinistra il più grave danno dopo l’Aventino. Con il suo no al cambiamento democratico può portare il Paese alla catastrofe”.

Un governo con Di Maio e il Pd? “Io penso che sia l’unica strada per ripartire – avverte – Dobbiamo dare l’appoggio esterno a un governo dei 5Stelle, che con questa vittoria hanno diritto di governare. E dobbiamo esercitare la funzione di controllo sul programma. Altrimenti si salderanno alle destre. Proposi la stessa cosa nel 2013. Ma ai tempi il M5S non era maturo”. Un governo senza ministri Pd: “sarebbe un errore. La responsabilità di governare è loro”.