Assalto a bancomat a Bernalda: arrestato 48enne di Cellamare

L’accusa è di furto aggravato e continuato in concorso con due persone da identificare

Al termine delle indagini sul furto avvenuto a Bernalda, lo scorso 4 novembre, durante il quale uno sportello bancomat fu sventrato con un escavatore e poi recuperato ad Acquaviva delle Fonti con all’interno circa 30 mila euro, un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Cellamare con l’accusa di furto aggravato e continuato in concorso con due persone da identificare.

In quell’occasione, l’uomo fu arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale dopo che il furgone, che i tre avevano rubato sempre a Bernalda, era finito fuori strada nei presi di Acquaviva delle Fonti al termine di un lungo inseguimento da parte dei Carabinieri: gli altri due riuscirono a fuggire.

Stamane, i militari dell’Arma hanno eseguito l’ordine di custodia cautelare in carcere del 48enne emessa dal gip Angelo Onorati su richiesta del pm Rosanna De Fraia.