Sorpreso all’interno della cripta del Santo Patrono mentre rubava dalle cassette delle offerte

Arrestato dai carabinieri 61enne dipendente della Pontificia Basilica di San Nicola

E’ accaduto nelle prime ore del pomeriggio di ieri, durante il suo turno di lavoro. L. N. 61 enne barese, incensurato, da 5 anni “addetto ai servizi” alle dipendenze della Pontificia Basilica di San Nicola, è stato sorpreso mentre rubava denaro lasciato dai fedeli e dai pellegrini dalle cassette delle offerte poste all’interno dell’area presbiterale della Cripta di San Nicola.

L’infedele collaboratore, approfittando della giornata piovosa e dalla scarsa presenza in basilica dei fedeli, dopo aver aperto con le chiavi il cancello posto a protezione della tomba ove riposa il Santo, introduceva nelle cassette delle offerte un cavo d’acciaio alla cui estremità’ aveva posto una calamita dalla quale asportava monete e banconote.

Non immaginava però che tra i pochi fedeli presenti vi fosse un Carabiniere in preghiera che, avendo visto l’azione deplorevole, lo ha bloccato e ha chiamato il 112 facendo così convergere sul posto una “gazzella” del Nucleo Radiomobile che ha preso in consegna il custode infedele e l’attrezzatura per il furto. L.N. si trova ora agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato dal Giudice del Tribunale di Bari.