Yellow Bee vince il Challenger della II^ Edizione del Trofeo “Scalera”

Evento organizzato dal CUS Bari in memoria del 37enne deceduto in mare

Andrea Algardi con l’imbarcazione Yellow Bee del Circolo Nautico Bari, si è aggiudicato il Trofeo Challenge II Edizione Andrea Scalera. A bordo dell’imbarcazione anche lo studente atleta dell’UNIBA
Il trofeo Andrea Scalera overall real time invece a Giuseppe Ciaravolo con l’imbarcazione Obelix del CUS Bari, secondo a tagliare il traguardo Only Lu di Michele Amendolagine del CUS Bari e terzo Folliablu imbarcazione di Vito Pellegrino del CUS Bari. Premiati nel corso della serata i primi tre di ogni raggruppamento, dal Presidente e Vice Presidente del Cus Bari Giuseppe Seccia e Beppe Angiuli e dal Presidente della FIV Regionale Pugliese Alberto Lategola.

Sullo specchio d’acqua tra Bari e Torre a Mare, si sono sfidate con sano agonismo, le quaranta imbarcazioni delle Classi ORC, LIBERA E MULTISCAFO scese in acqua per la II Edizione del Trofeo Scalera. Mare calmo e un vento tra i 10/12 nodi direzione ovest hanno accompagnato gli equipaggi che hanno deciso di partecipare alla manifestazione organizzata dal Cus Bari. Andrea Scalera, 37 anni, ha perso la vita in mare, mentre faceva kitesurf nel novembre 2013. Dopo le veleggiate per ricordare il giovane amante del mare, il Centro Universitario Sportivo ha condiviso già dallo scorso anno, con la famiglia di Andrea la volontà di strutturare l’evento con una doppia finalità, agonistica, istituendo il Trofeo, e sociale. In particolare, quest’anno con i fondi raccolti per la regata in collaborazione con la Fondazione NOPAIN, ONLUS, si contribuisce alla borsa di studio intitolata ad “Angela Mautone”, già Professore di Neonatologia dell’Università di Bari e Direttore della Neonatologia del Policlinico di Bari, destinata a specializzandi in Pediatria dell’Università di Bari, con la finalità di promuovere attività di ricerca e di perfezionamento clinico in Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale.

«La regata – ha spiegato il papà di Andrea, Giacomo – è uno dei tanti modi per tenere la bellezza di Andrea costantemente vicina a noi, nel suo mare, tra i suoi amici». Quest’anno, la regata si inserisce nel più ampio progetto “Autunno in Mare” curato dal CUS Bari ASD, che ha l’ambizione di portare i velisti baresi in acqua con regate veliche costiere di facile approccio, anche per i principianti alle regate, in un periodo insolito per l’Altura. Lo spirito delle regate, anche se non goliardico, ha un forte approccio di socializzazione attraverso momenti gastronomici-associativi in occasione delle premiazioni. «Abbiamo sviluppato il progetto “Autunno in Mare” – spiega il Presidente del CUS Bari Giuseppe Seccia – con la certezza di grande partecipazione e vedere tutti in acqua in regate costiere di facile approccio per tutti gli armatori».

Prossimi appuntamenti di “Autunno in Mare” con la Coppa CUS Bari domenica 19 novembre 2017 e poi il Trofeo Nicolaiano domenica 10 dicembre 2017. La premiazione del Trofeo Scalera nella serata, ha offerto un momento di aggregazione, organizzato dal ristorante La Bul, con banchi di assaggio degli stessi fornitori del ristorante. Formaggi e salumi, risotto cacio e pepe al tuorlo d’uovo affumicato, brace a vista, fritti vari tra cui i tipici panzerotti e le sgagliozze baresi, birre artigianali e cantine regionali.