Nuova sede Cisl inaugurata a Grumo Appula

Boccuzzi: «Un paese che invecchia, servono interventi urgenti»

Nell’ambito del processo di forte spinta alla territorialità da parte della Cisl di Bari, il sindacato cislino ha deciso di investire e migliorare la propria presenza nel Comune di Grumo Appula, con l’apertura di una nuova sede. La Cisl a Grumo è da anni presente sul territorio, apprezzata e ricercata per la qualità dei servizi erogati e le tutele contrattuali offerte ai lavoratori e ai pensionati della città di Grumo.

«Abbiamo voluto dare una nuova sede al nostro sindacato nella città di Grumo – afferma Giuseppe Boccuzzi, Segretario generale della Cisl di Bari – per andare incontro alle esigenze di tante cittadine e tanti cittadini che si affacciano nella nostra sede per essere tutelati nei posti di lavoro, per avere assistenza fiscale, per essere guidati e assistiti nelle pratiche di pensione e nelle esigenze primarie della vita da pensionato, per essere coinvolti in una militanza attiva che mette al centro di ogni azione della Cisl la persona e il lavoro. Grumo Appula con i suoi 12.812 abitanti e i suoi 4782 nuclei familiari richiede quotidianamente un impegno sindacale serio ed efficace come quello profuso dalla Cisl per mettere al centro delle politiche cittadine, soprattutto nel piano sociale di zona, di cui Grumo è fruitore di finanziamenti nell’ambito territoriale n.5, i bisogni delle famiglie e i relativi servizi sociali a disposizione delle stesse famiglie».

«Grumo è un paese che invecchia, se 15 anni fa ogni 100 giovani fino a 14 anni c’erano 82 anziani over 65, oggi invece ogni 100 giovani under 14 abbiamo 140 anziani over 65. Il 20% della popolazione è over 65, con molti disagi sociali conseguenti legati alle condizioni reddituali e di salute di questa fascia anziana della popolazione. A questa crescita sostenuta dell’invecchiamento della popolazione si aggiunge un drastico calo dell’indice di natalità (erano 10,6 i nati ogni mille abitanti nel 2002, sono 7,1 nel 2016), per cui politiche per l’infanzia, politiche per favorire le misure di conciliazione tempi di vita tempi di lavoro, politiche per i minori e politiche a sostegno degli anziani, per promuovere il loro invecchiamento attivo o per garantire assistenza in caso di condizioni di non autosufficienza, sono gli obiettivi che ci poniamo con la nostra presenza sindacale sul territorio di Grumo».

«Anche l’offerta di servizi agli stranieri non mancherà nella sede nuova della Cisl, attraverso gli sportelli dell’Anolf Cisl, per andare incontro alle esigenze di una popolazione immigrata che a Grumo è costantemente in crescita e che vede la presenza di 300 stranieri, con un primato della comunità indiana. La Cisl di Grumo è affidata alla militanza e all’impegno sociale di due storiche figure cisline, Angelo Tricarico, il coordinare comunale, e Arcangelo Falcicchio, il responsabile della lega dei pensionati, che sono certo – conclude Giuseppe Boccuzzi – sapranno valorizzare per le esigenze dei cittadini e degli iscritti alla Cisl, questa rinnovata presenza sul territorio».