Share

“La Puglia è Servita” diventa un’associazione

Presentazione nel Salone degli Affreschi dell’Ateneo

Le migliori strutture ricettive e ristorative di Puglia sono state protagoniste dell’evento che mercoledì 30 novembre, presso la Sala degli Affreschi dell’Ateneo dell’Università degli Studi di Bari, ha visto la presentazione della neonata associazione “La Puglia è Servita”. La storica guida – oggi disponibile in formato digitale –prende vita con la creazione di un’associazione fra le strutture già presenti nella versione cartacea, presieduta da Giuseppe Schino.

Nel corso dell’appuntamento, che ha segnato il passaggio di testimone tra Vittoria Cisonno, fondatrice della storica pubblicazione e Giuseppe Schino, si è parlato di opportunità di sviluppo del turismo enogastronomico e prospettive di formazione per i professionisti dell’ospitalità in un dibattito, moderato da Licia Granello (food editor de “La Repubblica” e docente di comunicazione enogastronomica presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli) al quale hanno preso parte l’Assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo, il Direttore del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale e ambientale della Regione Puglia Gianluca Nardone, i docenti della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari Maria Lisa Clodoveo e Salvatore Camposeo e il Magnifico Rettore Felice Uricchio.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per premiare le strutture presenti nell’edizione 2016 della guida “La Puglia è Servita” e presentare la pubblicazione “VinidiPuglia” 2017, edita da Tirsomedia, vademecum dell’enoappassionato, da quattro anni punto di riferimento del panorama enologico regionale.

Lascia un Commento